Cosa vedere ad Atene

di | Aprile 11, 2019

Atene, la capitale della Grecia, è una città con molti punti di interesse; una ricca storia, bei negozi, cibo gustoso e un’incredibile vita notturna. Ad esempio una volta arrivato puoi acquistare un biglietto combinato per 30 € che ti dà diritto all’ingresso ai seguenti siti archeologici: Acropoli di Atene, Antica Agorà di Atene, Museo Archeologico di Kerameikos, Biblioteca di Adriano, Kerameikos, Museo dell’Antica Agorà, Pendio nord dell’Acropoli, Olympieio, Agorà romana di Atene, pendio sud dell’Acropoli. Con un solo biglietto potrai vedere i più importanti punti di interesse di Atene.

Se vuoi solo visitare i biglietti per l’Acropoli, costa 20 € dal 1 ° aprile al 30 ottobre e 10 € dal 1 ° novembre al 31 marzo. Le folle sono enormi tra aprile e ottobre all’Acropoli. Se vuoi batterli, ti consiglio di visitare l’Acropoli all’apertura (8:00).

Atene è una città straordinaria. Un minuto stai passeggiando per un quartiere alla moda, poi gira l’angolo e improvvisamente c’è un’antica rovina proprio di fronte a te. L’impatto di questo drammatico contrasto è abbastanza commovente. Atene è una città caotica e tentacolare che può sembrare un buon esempio di urbanistica andata male. Atene, nonostante il suo miscuglio di strade e aria soffocante, ha una storia spettacolare che spunta da tutta la città. Durante il tuo unico giorno ad Atene, incontrerai dei luoghi che hanno resti di civiltà antiche che risiedono in un territorio che sembra praticamente intatto – la sensazione che la città si sia costruita attorno a loro e continuasse a espandersi. (Atene avrebbe potuto usare un urbanista migliore nel corso della giornata). E poi c’è l’Acropoli, che ha una mistica completamente insieme e separata dal resto di Atene.

Se hai solo un giorno ad Atene, concentrati sull’avere un’idea della storia antica della città anziché della città nel suo insieme. Questo a volte significa scavare in profondità e mantenere la mente concentrata mentre si naviga in città.

L’Acropoli fu sviluppata nel V secolo e costituì il terreno fertile per alcune delle idee più innovative del tempo. La democrazia crebbe dalle conversazioni avute sulle terre dell’Acropoli, che comprendeva meraviglie architettoniche che influenzano ancora l’architettura fino ai giorni nostri. Il più famoso dei quali è il Partenone (costruito nel 438 aC). I vecchi terreni di gioco di Socrate sono una tappa obbligata per ogni nuovo visitatore ad Atene. Ma preparati – anche in bassa stagione, il sito può essere invaso da una folle quantità di turisti.

L’ingresso sud è una breve escursione attraverso alcuni dei terreni dell’Acropoli del versante sud che hanno statue antiche e un vecchio teatro fatiscente – ma comunque impressionante – su di essi. Camminerai tra gli alberi, scoprirai grandi scorci di vedute della città, ed è sorprendentemente tranquillo. È una buona strada da percorrere anche perché camminerai in una zona dell’Acropoli che non gli è rimasta molto (come il teatro), ma ciò che ha è autenticità.

Una volta raggiunto il Partenone, perderai un po ‘di quell’autenticità. Mentre il Partenone è grandioso e impressionante da guardare, i motivi non cercano nemmeno di nascondere il fatto che ciò che stai guardando è un’Acropoli ricostruita. Invece di dirti cosa stai guardando, i cartelli intorno al sito ti dicono della ricostruzione. Ecco perché è anche importante noleggiare l’audioguida o portare con sé una guida dettagliata mentre si cammina intorno all’Acropoli. A meno che tu non sia un esperto di storia, probabilmente non avrai molta idea di quello che stai guardando altrimenti.

Oppure puoi semplicemente andare al limite e crogiolarti nella meraviglia. Quando osservi i panorami che si estendono dalla cima dell’Acropoli, è interessante pensare a quello che deve aver assomigliato a Platone e Socrate quando guardavano fuori da quel luogo migliaia di anni fa.

Il Museo dell’Acropoli era situato in loco presso l’Acropoli con l’ingresso incluso nella tariffa del biglietto. Nel 2008 è stato spostato nel suo museo e ora costa 5 euro da visitare, ma vale comunque la pena visitarlo se si desidera vedere alcuni dei pezzi storici che sono stati scavati dall’Acropoli e non si accontentano delle repliche all’Acropoli .

Un esempio di arte antica che puoi vedere sono le cariatidi. Le sei colonne femminili (conosciute come cariatidi) che vedi sollevare il tempio di Erechteion mentre visitavi i terreni dell’Acropoli sono in realtà una copia. Le statue originali si trovano nel Museo dell’Acropoli. Sempre ad Atene non si può non visitare la Plaka, la città vecchia di Atene. Situata vicino all’Acropoli, ha conservato gran parte del suo carattere originale e sembra un mondo lontano dallo stress urbano che si è verificato nel resto della città.

La Plaka è composta da molti negozi e caffè, ed è anche una buona zona per trovare qualcosa da mangiare, come molti dei suoi ristoranti hanno posti a sedere all’aperto e alcuni piatti greci piuttosto terrificante.

In mezzo a tutto questo ci sono siti e rovine storiche, come la Torre dei Venti, che fungeva da stazione meteorologica nel primo secolo. Incontrerai anche quelli che sono fondamentalmente buchi nel terreno con la recinzione intorno a mostrare pilastri e resti di antichi edifici sotto terra. Se avessi poco tempo, non mi preoccuperei di pagare per attraversarli. Puoi dare un’occhiata a loro attraverso la recinzione ed è meglio risparmiare tempo per esplorare i più grandi siti archeologici di Atene. Confinante con la Plaka è il mercatino delle pulci di Monastiraki, un luogo ideale per curiosare tra negozi, baratto e comprare souvenir.


Quando si tratta di cosa vedere e cosa fare ad Atene, non fermarti solo nei siti antichi; non puoi dimenticare la cucina. Il cibo greco consiste in molta verdura, molta carne e molta feta. Atene ha un’offerta diversificata di ristoranti. Prova la semplice, ma famosa insalata greca – pomodori, cetrioli, cipolla, olive e feta senza lattuga – in un piccolo caffè o vai alla grande con un capolavoro di feta ripiena di agnello in un ristorante tradizionale greco.

Atene si anima di notte e non avrai problemi a trovare un bar o un club per trascorrere le ore fino al mattino presto, di cui Psiri è un quartiere popolare dove andare. Se ballare e bere ouzo non è la tua idea di una grande serata, pensa di passare la serata al cinema al Cine Paris. Questo non è un normale cinema – è un teatro all’aperto sul tetto che ha un bar e una vista dell’Acropoli, risultando in un modo davvero memorabile per guardare una delle ultime offerte di Hollywood.