Tra un volo e l’altro: piccola fuga a Berlino

Devo rivedere il mio modo di prenotare i voli. Fino a qualche tempo fà avrei speso tranquillamente qualche decina di euro in piú pur di evitare lunghe soste tra un cambio aereo e l’altro. Dopo quest’estate ho ribaltato il mio modo di vedere la questione: gli scali lunghi sono decisamente una buona scusa per visitare una città; se poi é ben collegata dai mezzi come Berlino, non approffittare sarebbe un’occasione sprecata.

Gli autobus fuori i terminal, che vanno dall’aeroporto alla stazione dei treni, impiegano 40 min con traffico normale al prezzo di 2.70 euro per corsa. Il punto informazioni del TXL, oltre al biglietto, vi fornisce anche una comoda mappa della cittá, con tanto di orari per il ritorno.

Nel mio caso, con ben 7 ore di sosta, sono riuscito a fare un bel giro lungo la principale strada alberata, nel Mitte, il cuore di Berlino. Con tanto di sosta wurstel sotto la porta di Brandeburgo: allo street food non dico mai di no.

Stazione di Berlin Hauptbahnhof

Mettendole in elenco, potrei elencare così un itinerario “tipo” per la vostra fugace sosta in terra tedesca:

  • Scendete dal TXL alla fermata “Alexanderplatz”, la piazza dove si erige il Berliner Fernsehturm, la torre panoramica di Berlino. Dopo qualche scatto alla Fontana di Nettuno riprendete la strada percorsa in bus ma nel senso contrario. Passerete sotto tubi colorati, che sotto il loro pacato color rosa nascondono un potente impianto di bonifica sotterranea, essendo il sottosuolo di Berlino da sempre paludoso.
  • Superato il ponte, vi ritroverete nei giardini Lustgarten, su cui si affaccia il Duomo di Berlino (che per mia enorme sfortuna, era in restauro: niente foto decenti purtroppo!). Con tutta probabilità, troverete artisti di strada esibirsi sul prato sotto gli sguardi allegri e rilassati di decine di tedeschi sdraiati al sole.
  • Attraversate il secondo ponte e lasciatevi alle spalle l’isolotto del duomo; proseguite diritti verso la porta di Brandeburgo passando oltre le vetrine mondane e i cafè chic della zona: l’obiettivo sono i chioschetti lì intorno, per un Currywurst sotto l’arco più importante di Germania (accompagnato da patatine e birre, siamo o no nella patria della pils?).
  • Oltre l’arco, sulla destra sorge il Parlamento Tedesco, proprio davanti alla Piazza della Repubblica, un’enorme distesa verde che porta dritti verso la stazione di Hauptbahnhof, da dove potete riprendere il TXL per l’aeroporto.

Al netto degli spostamenti, avrei potuto guardarmi Berlino con più calma: l’ansia di perdere la coincidenza ha anticipato troppo il mio rientro. I bus sono efficentissimi, per cui godetevi la capitale senza affannarvi troppo!

2 pensieri su “Tra un volo e l’altro: piccola fuga a Berlino

Rispondi