Underground River: un posto così lo trovate solo a Palawan

Se qualcuno mi chiedesse il motivo del mio viaggio nelle Filippine io risponderei senza dubbio il lago Taal e l’Undergroud River. Sono due attrazioni che non puoi vedere replicate altrove: o ci vai lì di persona oppure te li guardi in cartolina, se la cosa ti può bastare. O su internet, come ha fatto il sottoscritto. Ho passato settimane intere a guardare gli album su Flickr e 500px lasciando che la fantasia fosse stuzzicata da quegli scatti che solo un professionista con abbondante attrezzatura sà catturare. E da qui a prenotare il volo, il passo è stato più breve di quanto potessi immaginare. Del lago e relativo vulcano scriverò presto qualcosa, ma oggi il ricordo più vivo rimane quello del fiume sotterraneo più lungo del mondo. Per scrivere un buon pezzo avrei bisogno anche di qualche foto che testimonino la bellezza di queste grotte ma, come ben si può immaginare, non è un posto che si può illuminare a giorno.

Puerto Princesa Subterranean River National ParkMa forse la cosa più affascinante è anche seguire il corso d’acqua in penombra, provando ad immaginare quali strane figure la natura abbia voluto disegnare con la roccia. Le guide che accompagnano centinaia di turisti ogni giorno, un pò ci giocano, approffitando di un’atmosfera che si presta ai racconti più fantasiosi: da stalattiti che assomigliano a monumenti famosi ai rumori dell’acqua che sono provocati, a detta loro, da fantomatici coccodrilli in vena di scherzi. Io non ne ho visti ma un pizzico di suggestione queste storie te la passano. Il fiume ha svuotato l’intera montagna, passandoci sotto per oltre 8 km fino a sfociare nell’oceano. Solo i primi 1.5 km sono navigabili, per andare oltre serve un’autorizzazione particolare. Ma già il primo pezzo giustifica a pieno le ore di attesa sul molo di Sabang, da dove con un’imbarcazione che galleggia per non so quale principio della fisica, si parte costeggiando le spiagge prima di arrivare su una profonda insenatura sabbiosa che da il benvenuto al Puerto Princesa Subterranean River National Park.

Subterranean River National ParkMa veniamo ai consigli più pratici…

Per organizzare l’escursione, rivolgetevi senza problemi ad un’agenzia del posto. Il prezzo varia dai 1200 ai 1500 pesos filippini e comprende l’escursione in barca, l’accesso alle caverne, il pranzo e il trasferimento per Sabang, Arrivateci il prima possibile, a Sabang, visto che le code sono parecchie e le attese non sono nell’ordine dei minuti. La vostra guida, se ci sa fare, vi inserirà in un gruppo in cui qualcuno ha l’aereo lo stesso giorno: pare diano precedenza rispetto ai comuni mortali (pare eh!). Siate pronti a bagnarvi da testa a piedi: se il mare è un pò grosso, qualche onda potrebbe darvi un assaggio salino inaspettato (le koreane mie compagne di viaggio insegnano). Siate pronti al “terrorismo psicologico” e alle raccomandazioni delle vostre guida circa ipotetici animali selvatici; come dicevo, io non ne ho visti di particolarmente rissosi e le scimmie del parco più che essere infastidite, mi sembravano annoiate, come se fossero al limite della sopportazione per tutti i turisti “caciaroni” che ogni giorno le vanno ad importunare: piuttosto fate attenzione ai vostri compagni di viaggio, che i fastidi più grossi potrebbero crearli proprio loro!

Rispondi