All in a day: andar per templi ad Ayutthaya!

Wat Phra Mongkol Bopit

Wat Phra Mongkol Bopit

Si, è fattibile a patto che si abbia un’andatura non troppo blanda e non si voglia fotografare ogni sasso. Ayutthaya è una città a nord di Bangkok, in una posizione tutto sommato centrale rispetto alla nazione. È stata capitale della Thailandia in passato e i resti del palazzo reale e di numerosi templi ne testimoniano la storia.

Raggiungere Ayutthaya è davvero semplice, soprattutto se si parte da Bangkok: è una tappa quasi obbligata per i bus e i minivan che traghettano i turisti da nord a sud del paese.

Partendo da Victory Monument, scegliete uno dei servizi minivan presenti in piazza. Costo orientativo 60 bath, arria condizionata a palla inclusa nel prezzo. Se sopravvivete a 60 minuti di freddo e guida spericolata, potete passare alla fase successiva: la contrattazione del Tuc Tuc. La scelta migliore è infatti quella di prenotare sul posto un mezzo che vi assicuri spostamenti rapidi e diretti, a costi ragionevoli. Non è anomalo trovare un autista ad aspettarvi alla discesa del bus che (guarda un po’!) vi lascia in una zona abbastanza periferica, magari in accordo con il local della situazione. Poco male, l’importante è essere consapevoli. Naturalmente il loro budget sarà un po’ altino, ma voi non esitate a contrattare: se c’è una cosa che ho imparato in Asia è che si contratta tutto, pure il tempo di percorrenza. Io ho chiuso la trattativa estiva a 700 bath contro i 2000 chiesti in partenza, oltre il 50% in meno (un grazie ad Andrea per il consiglio e le dritte, probabilmente non sarei sceso sotto i 1200).

Le possibilità alternative per girare in città sono sconsigliabili: la bici è abbastanza pericolosa (zero piste ciclebili decenti) e i taxi decisamente più costosi.

Wat Yai Chai Mongkol

Wat Yai Chai Mongkol

Il mio tour dei templi ha seguito questo ordine:

– Wat Yai Chai Mongkol

– Wat Ratchaburana

– Wat Na Phra Mane

– Wat Phra Mongkol Bopit e sito cremazione

– Wat Phra Sanphet

– Wang Luang

– Wat Phra Ram

– Wat Phra Mahthat

Appena fuori dalle mura della città, ce n’è sono altri tre che non sono riuscito ad includere nel tour: Wat Phu Khao Thong, Wat Phutthaisawan e Wat Phanan Choeng. Tempo totale 6 ore, comprensivo di sosta souvenir e banana pancake, che un po’ di calorie ci vogliono per affrontare la giornata.

Per chi invece decidesse di rimanere una notte in città, potrebbe prendere in considerazione di “circumnavigare” Ayutthaya in battello, magari di sera, per scoprirla da una prospettiva certamente diversa.

Rispondi